I ricercatori dell’Università di Binghamton, New York, hanno sviluppato una batteria composta da carta e alimentata da batteri.

La batteria a batteri ha bisogno di un semplice foglio di carta per funzionare: usando la cromatografia su una metà del foglio di carta i ricercatori hanno posizionato un nastro adesivo di nitrato d’argento sotto uno strato di cera, questo per creare un catodo. Sull’altra metà del foglio è stato costruito un serbatoio con un polimero conduttivo. Le parti create vengono accuratamente piegate e vengono disposte al loro interno alcune gocce contenenti batteri.
Con questa batteria si è in grado di generare 31,15 microwatts. Per adesso i risultati ottenuti sono modesti ma la ricerca cresce in modo esponenziale e queste batterie hanno, ad oggi, già un enorme potenziale nell’ambito dei bio-alimentatori.

Le soluzioni proposte da FASLAB trovano impiego nel monitoraggio in continuo e nella mappatura di camere climatiche, freezer, frigo, incubatori, magazzini, camere di stabilità & clean rooms per aziende Farmaceutiche & Biotecnologiche in ambienti regolamentati FDA & GMP. Scopri i dettagli sul sito www.faslab.it. Per maggiori informazioni: info@faslab.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.