FASINTERNATIONAL è lieta di presentare il nuovo sensore Bowie Dick di ELLAB per il settore farmaceutico. Questo sensore, insieme al datalogger TrackSense® Pro, Pro X o preferibilmente al Pro XL, è lo strumento ideale per il controllo di routine della rimozione dell’aria nelle sterilizzatrici.

E’ utile per garantire che il processo di sterilizzazione avvenga secondo le normative EN285, EN11140-4 e EN17665.

Lo strumento è costituito da un Process Challenge Device (PCD), combinato con un triplo sensore progettato per misurare la temperatura ambientale, la pressione, e la temperatura interna al PCD.

A differenza degli indicatori chimici tradizionali, dove un soggetto decide sulla base di un cambiamento di colore, il sensore Bowie Dick fornisce una verifica molto più approfondita dei parametri critici di sterilizzazione, eliminando del tutto qualsiasi incertezza.

Il software ValSuite genera automaticamente e memorizza report stampabili, garantendo una documentazione elettronica permanente del processo. A differenza degli altri dispositivi elettronici, il sensore Bowie Dick è di gran lunga il più compatto presente sul mercato. Inoltre, il PCD ha la caratteristica unica ( in attesa di brevetto) di essere completamente intercambiabile e ciò permette di eseguire diversi cicli di test in sequenza, con conseguenti risparmi di tempo e di spese inutili in dispositivi di backup.

Il sensore Bowie Dick ha un range di misura della temperatura che va da 0 a +140 ° C. La batteria garantisce una durata di funzionamento di 1.900 ore (con un logger Pro XL) a 121°C, con una frequenza di campionamento di un secondo. Considerando che la memoria del datalogger può contenere fino a 120.000 dati, si possono effettuare 30.000 campionamenti.

Il sensore Bowie Dick è compatibile con qualsiasi versione del software ValSuite, dalla 5,3 alle versioni successive. Bisogna comunque sottolineare che il ValSuite Basic non fornisce uno specifico report del test di Bowie Dick.

Ricapitoliamo i principali vantaggi del sensore Bowie Dick:

-E’ economicamente vantaggioso e permette di effettuare un ampio volume di test.
-Offre maggiore sicurezza, con risultati oggettivi che eliminano il rischio di letture errate o incerte.
-Offre informazioni aggiuntive e la verifica dei parametri di sterilizzazione.
-I dati memorizzati nel database possono essere recuperati e confrontati con facilità.
-Ha dimensioni ultracompatte.
-Ha un software altamente intuitivo.
-Permette di fare analisi avanzate del processo di sterilizzazione
-E’ ecologico.
-Permette di effettuare fino a 1.000 cicli di test tra una calibrazione e l’altra.
-Presenta un design robusto e durevole ed è esente da operazioni di manutenzione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.